Tartarughe marine: Schiusa del primo nido di Caretta caretta a Divjaka – Karavasta

Nella notte tra l’8 e il 9 agosto è iniziata la schiusa del primo nido di tartarughe marine della specie Caretta caretta, su un totale di quattro nidi trovati nel corso dei monitoraggi interni al progetto NaturAlbania BLUE coAL – ITion.

Il progetto, finanziato da AICS Tirana e realizzato da CELIM Albania in collaborazione con VIS e CESVI, prevede, tra le altre attività, anche il monitoraggio dei siti di nidificazione delle tartarughe marine e la protezione degli stessi durante la schiusa e nei giorni che la precedono. Successivamente, vengono svolte delle analisi di raccolta dati per stimare il successo riproduttivo e le condizioni dell’habitat di nidificazione. In Albania, CELIM si impegna anche nella sensibilizzazione della popolazione locale e dei turisti per coinvolgerli nelle attività di rilevazione e protezione dei nidi di tartarughe marine e accrescere la loro consapevolezza sulla presenza di questi splendidi animali sulle coste albanesi.

Il nido, situato sulla spiaggia del Parco Nazionale di Divjaka-Karavasta, era stato trovato dai ranger di RAPA Fier alla fine del mese di giugno grazie ai monitoraggi avviati con il progetto, ed era stato recintato dagli stessi insieme allo staff di CELIM Albania per consentire la protezione del nido da nemici naturali come lo sciacallo dorato, ma anche dal disturbo antropico causato ad esempio dai flussi turistici.

I volontari si sono poi succeduti in turni di guardia per i giorni necessari alla schiusa completa del nido, terminata una settimana dopo per un totale di 79 tartarughine nate da una nidiata di 106 uova, con una percentuale di successo riproduttivo del 74%.

Preziosa è stata anche la collaborazione del Divjaka Resort, coinvolto nell’attività da RAPA Fier e CELIM e che si è impegnato a spegnere le luci che di notte guidano i turisti verso la spiaggia. Queste fonti luminose, infatti, rischiano di confondere le tartarughine che, in mancanza della luce naturale della luna, vengono guidate dallo staff tramite apposite luci rosse nel loro tragitto verso il mare.

Si tratta di un momento di estrema importanza, poiché è proprio nel corso di questi pochi istanti che le tartarughe marine memorizzano tutte le informazioni necessarie per poter ritornare in età adulta e deporre le uova in questo stesso sito. Ecco perché è fondamentale proteggere questi habitat e mantenere tutte le condizioni necessarie alla nidificazione di questi animali, oggi a rischio di estinzione (stato di conservazione “Vulnerabile” in base a IUCN).

Una volta raggiunto il mare, le tartarughe marine nuotano senza sosta per 24 ore, per poi lasciarsi trasportare dalla corrente alla ricerca di cibo. Durante questo viaggio, però, devono superare altri ostacoli, come i predatori naturali, ma anche l’inquinamento, in particolare della plastica che viene spesso ingerita, e la pesca accidentale (bycatch) dalla quale sono fortemente colpite.

Nell’attesa che si schiudano anche gli altri nidi monitorati, CELIM Albania continua il suo impegno nella tutela degli habitat di nidificazione delle tartarughe marine e nella sensibilizzazione della popolazione per diffondere un comportamento più rispettoso nei confronti di questi animali in pericolo.

Fondamentali sono gli interventi di pulizia delle spiagge, per rimuovere i rifiuti dovuti a una forte presenza antropica nella stagione turistica e alla deficitaria gestione dei rifiuti in Albania. Un esempio è stata l’azione di pulizia nel delta del fiume Vjosa dello scorso sabato 16 luglio, azione organizzata da CELIM insieme ai volontari dell’associazione Moana60 e i ranger di RAPA Fier e che ha visto anche la partecipazione di AICS Tirana. All’attività erano presenti anche i ragazzi del Centro giovanile (Youth Center) di Valona e dell’American Corner Nature Ambassadors Club di Valona, con l’obiettivo di accrescere la sensibilità ai temi ambientali e alla conservazione della tartaruga marina dei turisti e della popolazione locale, con particolare attenzione alle zone in cui è più probabile la nidificazione di Caretta caretta.

 

 

Written By
More from CELIM

NaturAlbania: un Parere Tecnico per il Raggiungimento dei Nostri Obiettivi

Obiettivo del progetto NaturAlbania BLUECoaAL-ITion è la salvaguardia degli ambienti marini e...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *