La strada del domani

L’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo sostiene il turismo e le comunità montane in Bosnia Erzegovina. La Via Dinarica, un mega-sentiero di trekking, che collega le bellezze naturali e culturali delle Alpi Dinariche, è stata riconosciuta come una grande opportunità di sviluppo. Principalmente per la Bosnia-Erzegovina ma, anche per Kosovo e Albania. E’ una meraviglia naturale che mostra a tutti un lato dei Balcani Occidentali da scoprire con occhi nuovi, slegati dal triste ricordo dell’ultimo conflitto. Adesso, la natura e le popolazioni montane possono condividere la strada del domani.

Mercoledì 16 maggio, l’Ambasciatore della Repubblica d’Italia in Bosnia-Erzegovina, Nicola Minasi ed il Vice Rappresentante Residente del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP BiH), Sukhrob Khoshmukhamedov, hanno firmato un accordo triennale dal valore di un milione di Euro. Tale importo verrà speso per la promozione del turismo sui sentieri della Via Dinarica (in Bosnia-Erzegovina. l’intero mega-trail, è lungo ben 1.930 chilometri!). Minasi ha espresso la speranza che questo progetto attiri ancora più turisti in Bosnia, aumentando il già notevole flusso di turisti italiani nel Paese.

La Via Dinarica è stata inclusa nella lista del National Geographic nel 2017 come una delle migliori destinazioni al mondo per gli amanti della natura. Secondo Sukhrob Khoshmukhamedov, l’investimento del governo italiano consentirà un ulteriore sviluppo dell’offerta e delle capacità turistiche.
Il progetto, eseguito dall’UNDP, contribuisce alla riduzione delle disparità economiche, sociali e regionali in Bosnia-Erzegovina attraverso la promozione di una destinazione turistica regionale unica. Il valore totale della nuova fase del progetto è di 1,3 milioni di euro, di cui 1 milione di euro è pagato dal governo italiano e 300.000 euro dall’UNDP ed è implementato in collaborazione con partner istituzionali quali: il Ministero del Commercio Estero e Relazioni Economiche della Bosnia-Erzegovina, dal Ministero dell’Ambiente e del Turismo della Federazione della Bosnia-Erzegovina e dal Ministero del Commercio e del Turismo della Republika Srpska.

La via Dinarica che attraversa, da tempi immemorabili, la BiH si snoda attraverso tre linee ideali: la Verde, la Bianca e la Blu. La Verde attraversa le foreste in Bosnia-Erzegovina, ed è destinata principalmente alla famiglia ed all’escursionista principiante. La Blu interessa la parte sud-orientale della Erzegovina collegando questèma regione con il mare Adriatico. La Bianca conduce alle cime delle montagne più alte del paese, ed è la più interessante ed ambita per i veri escursionisti, gli avventurieri, gli alpinisti di alta montagna e di tutti coloro che sono desiderosi di essere al cospetto di paesaggi incontaminati immersi nella pace e serenità come solo la montagna sa regalare ai suoi appassionati.

 

 

 

More from Salvatore Ficara

Sette Risposte per la Bosnia

Intervista con Danilo Bilotta, esperto giuridico della Protezione Civile italiana, consulente UNDP...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *